Categories: News

Italian Welfare interviene in occasione del Festival della famiglia 2023

Il 5 dicembre, Italian Welfare ha preso parte al Festival della famiglia 2023 che ha avuto luogo presso il Centro direzionale Interporto di Trento.

In questa cornice, si è svolto il dialogo a due voci tra il nostro CEO, Stefano Castrignanò, e Luca Grazioli, Dirigente del Settore Risorse Umane di Autostrada del Brennero S.p.A. / Brennerautobahn AG, sul tema “Dal welfare contrattuale al welfare aziendale: come rispondere ai fabbisogni dei lavoratori e dei cittadini”.
Ad aprire i lavori Tanja Blaas, dell’ufficio Gestione, Formazione e sviluppo personale di Autostrada del Brennero, Benedetta Dalbosco, Presidente dell’associazione italiana per la Direzione del Personale (Aidp) Trentino-Alto Adige e Gianni Sbetti, funzionario esperto dell’Agenzia per la Coesione sociale della Provincia di Trento.
Nel dibattito è emerso come, nella definizione delle politiche di welfare, centrali siano gli obiettivi di riduzione delle disuguaglianze, di tutela delle fasce più vulnerabili e di garanzia di un livello minimo di protezione universalistico.

A questo riguardo, Castrignanò ha evidenziato come “l’universalità e l’inclusività costituiscano principi chiave che dovrebbero ispirare le iniziative di welfare a qualsiasi livello: contrattuale, aziendale, territoriale. Sono principi che, se applicati correttamente, possono contribuire in maniera decisiva a mitigare le crescenti diseguaglianze economiche e sociali del nostro Paese e fornire risposte adeguate ai fabbisogni di una più ampia parte della popolazione”.
A fronte di ciò, sebbene tanti siano i casi di aziende orientate al benessere dei lavoratori e tra queste senz’altro Autostrada del Brennero, ancora troppe sono le fila degli esclusi.

Di qui l’importanza di un’operazione culturale che vada a sollecitare la messa a terra di politiche, specie a livello di prossimità, che massimizzino l’interesse collettivo in una prospettiva ad ampio raggio, promuovendo la coesione sociale e contribuendo a creare un Paese più inclusivo, resiliente e sostenibile.